Quali sono le tipologie di flussi d’aria all’interno di una clean room?

I flussi d’aria sono un parametro fondamentale per valutare la purezza di una clean room. Le clean room, infatti, sono ambienti che mantengono una bassa concentrazione di particelle per prevenire la contaminazione dei prodotti sensibili e, nel settore farmaceutico dove la purezza è di primaria importanza, il controllo del flusso d’aria è fondamentale per garantire la qualità del prodotto finito. 

Vuoi saperne di più sulle clean room? Non perdere il nostro articolo dedicato alle variabili da monitorare.

Flussi d’aria, le tipologie

Esistono due tipi di flusso d’aria principali: il flusso laminare e il flusso turbolento. 

Il flusso laminare è caratterizzato da una corrente d’aria uniforme che scorre in una sola direzione, evitando la circolazione di particelle dall’ambiente circostante verso il prodotto. Questo tipo di flusso d’aria viene utilizzato nei processi di produzione sensibili, dove la purezza è essenziale. 

Il flusso turbolento, invece, è caratterizzato da una circolazione d’aria più caotica e irregolare. Questo tipo di flusso d’aria viene utilizzato in ambienti meno critici, dove la purezza è importante ma non cruciale. 

Normativa e strumenti

Per monitorare la performance del flusso d’aria all’interno delle clean room, vengono utilizzati strumenti di controllo quali contatori di particelle, manometri, termometri e igrometri. Questi strumenti consentono di verificare che il flusso d’aria soddisfi i requisiti stabiliti dalle norme e garantisca la qualità del prodotto. 

Per quanto riguarda la normativa, sono la farmacopea europea (EP) e la farmacopea degli Stati Uniti (USP) a fornire i requisiti per la qualità dell’aria all’interno delle clean room. Questi requisiti si riferiscono a: la concentrazione di particelle, la pressione differenziale, la temperatura e l’umidità relativa. 

In conclusione, il controllo del flusso d’aria nelle clean room nel settore farmaceutico è fondamentale per garantire purezza e qualità del prodotto finito. La scelta del tipo di flusso d’aria dipende dalle esigenze del processo di produzione e dai requisiti normativi, mentre la performance del flusso può essere monitorata con l’utilizzo di strumenti di controllo specifici.

Resta al passo con la nostra newsletter

Lavora con noi

Siamo alla ricerca di talenti per contribuire al nostro successo. Porta la tua esperienza da noi.